Adipometria

Queste sono solo alcune delle tantissime domande a cui oggi è possibile rispondere grazie all’ausilio di una tecnica, presente anche nel nostro studio, denominata Adipometria.

L’Adipometria è una metodica ad ultrasuoni non invasiva, non dolorosa ed altamente sensibile in grado di studiare ecograficamente il tessuto adiposo ed il muscolo sottostante, ricreando un immagine dettagliata dell’area esaminata.

Gli ultrasuoni infatti possono attraversare i vari tessuti venendo riflessi al livello dell’interfaccia tra vari distretti come ad esempio: tra grasso superficiale e grasso profondo, tra grasso e muscolo, tra fasce muscolari diverse e tra muscolo ed osso.

In questo modo quindi si ottengono delle misurazioni altamente affidabili che rispecchiano perfettamente lo spessore dei vari tessuti.


I vantaggi rispetto le altre tecniche

Rispetto le altre tecniche di stima della massa grassa l’Adipometria offre diversi vantaggi :

- Misurazione accurata degli spessori adiposi;

- Riduzione dell’errore di stima;

- Analisi QUALITATIVA del tessuto adiposo.

L'immagine

Le immagini ottenute attraverso questa tecnica, consentono di caratterizzare sia quantitaviamente che qualitativamente il tessuto adiposo e la componente muscolare dell'area esaminata.

Nell'esempio a sinistra infatti si può osservare facilmente l'organizzazione dei tessuti al livello addominale in un individuo sano con leggero sovrappeso.

Il tessuto adiposo superficiale è ben rappresentato, mentre quello profondo, classicamente di minore maneggevolezza e più resistente al dimagrimento, si concentra prevalentemente nella parte del basso addome.

L'immagine consente anche di valutare lo spessore muscolare e la qualità dello stesso, permettendo così ne tempo di osservare eventuali cambiamenti sia di tipo quantitativo (spessore dell'adipe superficiale o del muscolo), sia qualitativo (ecogenicità delle strutture adipose e muscolari)

Qui a destra invece si può osservare un esame della coscia, in una donna in perfetto stato di salute e adeguata % di massa grassa.

L'immagine consente un esame dettagliato dello spessore dei muscoli della loggia posteriore della coscia, evidenziando tra l'altro il buono stato degli stessi, indice di un muscolo opportunatamente allenato.

Il tessuto adiposo superficiale appare ipoecogeno indicando così un adipe neodeposto, facilmente responsivo al trattamento dietetico.

Come si effettua l'esame

L'esame è deltutto sovrapponibile ad una comune ecografia, quindi non invasivo, non doloroso, rapido e preciso.

Pochi minuti saranno sufficienti a caraterizzare al meglio la propria situazione corporea e studiare così quantità e qualità del tessuto adiposo nonchè delle sottostanti strutture muscolari.

Il video esemplificativo chiarisce le modalità di esecuzione del test.